OpportunitÓ assegno di ricerca

UniversitÓ degli Studi di Scienze Gastronomiche, Pollenzo (CN) (scadenza 2 Aprile 2020)

Nell'ambito del progetto "PRIME – Processi e prodotti innovativi di chimica verde" (finanziato dalla Regione Piemonte, POR FESR 2014/2020 - Piattaforma tecnologica per la Bioeconomia) è stato bandito dall'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche (UNISG) un assegno di ricerca.

Il progetto, coordinato da Novamont, si pone l'obiettivo di studiare, sviluppare e dimostrare processi avanzati di chimica verde in bioraffinerie in grado di trasformare materie prime rinnovabili e scarti disponibili sul territorio piemontese in bioprodotti e biomateriali, con proprietà funzionali paragonabili e/o migliorate rispetto a quelli esistenti sul mercato, con ricadute di rilievo in settori strategici per lo sviluppo economico regionale: agricoltura (teli per la pacciamatura compostabili, biomateriali per agricoltura, biostimolanti, bioerbicidi), tessile (filati), automotive (componenti verniciate e tessuti per interni di veicoli), food (packaging alimentare), cosmesi e nutraceutica (prodotti per il trattamento del corpo e del viso, lozioni per animali, integratori, formulati per uso topico e per fini medici speciali).

Le parti di progetto in cui UNISG è impegnata e di cui si occuperà il/la vincitore/vincitrice dell'assegno riguardano: 1) la stima della la shelf life sensoriale di alimenti freschi conservati in imballaggi innovativi sostenibili; 2) la validazione di teli di pacciamatura biodegradabili; 3)  la definizione degli indicatori per il monitoraggio dell'impatto del progetto in un'ottica di economia circolare per il cibo.

La scadenza per l'invio delle candidature è il 2 aprile 2020 mentre l'attività di ricerca dovrà essere realizzata dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021 (è prevista la possibilità di rinnovo dell'assegno).

link al bando ed informazioni